….PER L'AMBIENTE

img-ambiente01Negli ultimi anni l’enorme successo dei prodotti a biomassa (soprattutto pellet e legna) ha portato con sè non poche polemiche e dicerie, alimentate soprattutto dalle lobbies delle energie fossili che hanno visto diminuire le loro richieste di mercato a vantaggio delle più economiche biomasse.

Al centro delle discussioni ovviamente non l’economicità ormai assodata del pellet ma le emissioni di CO2 e soprattutto particolato.
Bene : facciamo un po’ di chiarezza.
La combustione della biomassa (al contrario dei combustibili di origine fossile) immette nell’atmosfera la stessa quantità di CO2 che la stessa biomassa ha assorbito nella sua vita : in sostanza l’impatto ambientale relativamente all’anidride carbonica è pari a 0!

img-ambiente02

CICLO CO2 NEUTRO

Per quanto riguarda invece il discorso polveri sottili e monossido (CO) è corretto dire che spesso è generato da vecchi camini aperti o da stufe obsolete che spesso a causa dei loro bassi rendimenti risultano anche poco utili ai fini del riscaldamento.

La nostra missione è quella di sviluppare prodotti efficienti e puliti, ma soprattutto di far capire agli utilizzatori finali che con un prodotto costruito secondo le più moderne tecnologie esistenti tutte queste problematiche non hanno motivo di esistere.

Stufemalavolta studia e produce stufe a pellet di elevato contenuto tecnologico in grado di limitare al massimo l’impatto ambientale. Ogni prodotto rientra nelle più severe normative Europee quali:

img-ambiente03

Resistenza in Ceramica , Ermeticità assoluta, Sistema stagno con presa aria esterna, C probe in camera di combustione ecc. , sono solo alcuni dei componenti di serie su tutti i nostri prodotti.

Niente compromessi , solo un obiettivo : massimo rispetto per l’ambiente.